Ferro battuto

LA FORGIATURA

Con il termine “ferro battuto” ci si riferisce al ferro quando viene sottoposto a lavorazioni come martellatura, pressatura, torsione e decorazione. In questo modo, viene modificata la superficie, rendendola diversa da quella del ferro semplice che si presenta liscia e priva di fregi.

Il ferro battuto può essere lavorato a freddo ma, per avere specifiche sagomature, deve essere lavorato a caldo tra 650-900 °C. Se viene lavorato a temperature più basse, il ferro si rompe appena viene martellato; a temperature più elevate può iniziare a fondere.

La temperatura compresa tra 650-900 °C è invece quella ideale per battere il ferro con il martello sull’incudine, appiattirlo e sagomarlo. I ferri possono poi essere uniti attraverso la saldatura oppure assemblati con fascette, perni ecc.

La lavorazione del ferro battuto inizia con la forgiatura: un’estremità della barra di ferro viene riscaldata in uno speciale fornello, chiamato forgia, per poterla poi modellare.

Il ferro caldo viene quindi battuto sull’incudine in modo da appiattirlo, curvarlo e sagomarlo. Il ferro viene poi trattato a freddo con particolari attrezzature per poterlo piegare nella forma finale desiderata.

Sempre a freddo viene eseguita l’unione delle diverse barre di ferro, tramite saldatura o imbullonatura.

Produzione ferro battuto sardegna cagliari

LA ZINCATURA

Zincatura a caldo sardegna_cagliari (2)

Una volta che il ferro è stato forgiato, si esegue la zincatura a caldo, un trattamento protettivo che ha l’obiettivo di rendere più resistente e bella la superficie metallica che, se non trattata, potrebbe probabilmente essere oggetto di corrosione.

Con la zincatura a caldo – con temperatura di circa 450 °C – i manufatti vengono immersi in un bagno di zinco (fuso dopo avere eseguito una serie di pretrattamenti), a cui viene di solito aggiunto dell’alluminio. Questa particolarità permette di migliorare  sia la resistenza alla corrosione del rivestimento zincato che le sue qualità funzionali ed estetiche.

Al termine del processo di zincatura, il manufatto viene ricoperto da un sottile e resistente strato di zinco.

Con la zincatura a caldo, vengono protette sia le superfici esterne che quelle interne. Questa caratteristica è molto importante perché spesso la corrosione si forma proprie nelle zone cave interne, dove l’umidità ristagna ed opera indisturbata.

La zincatura a caldo:

  • protegge i manufatti in ferro per un periodo che spesso supera il ciclo di vita dei manufatti;
  • mantiene inalterate le caratteristiche progettuali;
  • non richiede manutenzioni per decenni;
  • è ecosostenibile.

LA VERNICIATURA

L’ultima fase, se richiesta dal cliente, riguarda la verniciatura del manufatto.

SADERI METAL ART dispone di una vasta gamma di colori e sfumature. In particolare, segnaliamo:

  • vernici ferromicacee, che conferiscono un effetto antichizzato ai manufatti;
  • vernici oro e argento, utilizzate soprattutto per impreziosire particolari di alcune lavorazioni artigianali per cancelli e letti in ferro battuto.

Tutte le verniciature possono essere trattate con un rivestimento protettivo trasparente che

  • offre una grande resistenza agli agenti atmosferici e alle abrasioni;
  • ripristina e ravviva le parti trattate;
  • non screpola e non ingiallisce;
  • resiste ai raggi UV e ad elevate temperature.
Verniciatura a mano sardegna

Per contattarci

Inviando questo modulo sono consapevole che i miei dati saranno trattati nel totale rispetto della mia privacy, come riportato nel GDPR – Regolamento UE 2016/679 e nel Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n.196

CAGLIARI – SHOW-ROOM

Via Nicolò Tommaso, 54/56

Tel.: 070 – 4644589

Cell.: 340 – 4278428

_____________________________________________________________
GENONI (SU) – LABORATORIO

Zona ind. via Roma, 9 su SP 16 – Km 2,5

Tel.: 0782 – 810104

Cell.: 333 – 3577331

Cell.: 348 – 9640923