Dal 1928, fra tradizione e modernità

Tipi di cancelli: una guida alla scelta prima dell’acquisto

Il cancello è uno dei primi elementi che nota chi entra nella vostra abitazione o nella vostra azienda, ed è importante scegliere con cura modello, disegno e caratteristiche per fare in modo che il vostro pezzo di artigianato sia armonico con tutto il contesto. È perciò fondamentale comprendere le diverse tipologie disponibili sul mercato. I tipi di cancelli non solo differiscono per materiali e design, ma anche per modalità di apertura, trattamenti per prevenire la ruggine, vari tipi di verniciatura e infine l’automazione. 

Dal classico cancello in ferro battuto, perfetto per chi cerca un tocco di eleganza, ai moderni cancelli con design particolari che combinano tecnologia e praticità. Ogni opzione ha specifiche caratteristiche che ne determinano l’adattabilità alle diverse esigenze. La varietà di stili disponibili permette di trovare il perfetto equilibrio tra funzionalità e design, assicurando che il cancello si integri armoniosamente con l’architettura e il paesaggio circostante. 

Ogni dettaglio, dalla forma alla finitura, è pensato per valorizzare sia contesti residenziali che commerciali, garantendo un ingresso accogliente e sicuro. 

Questa guida esplorerà le principali categorie di cancelli, fornendo dettagli su funzionalità, vantaggi e considerazioni cruciali che possono influenzare la decisione finale d’acquisto.

La prima cosa da scegliere? Il materiale del cancello

Il primo passo fondamentale è la scelta del materiale, il ferro, l’acciao inox o l’acciao corten. La differenza tra questi materiali sta principalmente a livello estetico ed economico perché per quanto riguarda la robustezza o la durata nel tempo possiamo dire che per tutti e tre i materiali è pressoché identica.

Ferro

Il ferro è un materiale idoneo per le lavorazioni sia all’interno che all’esterno dell’abitazione. Per uso esterno è sufficiente sottoporlo ad un ciclo di zincatura a caldo per proteggerlo dalla ruggine e per avere una durata molto elevata nel tempo. La zincatura a caldo fornisce ai prodotti, attraverso l’immersione dei manufatti in vasche di zinco, un rivestimento di una lega di ferro e zinco che è la migliore protezione dell’acciaio contro la corrosione e gli agenti atmosferici. Altro vantaggio innegabile è dato dalla durabilità, dato che è in grado di proteggere l’acciaio per decenni.

La combinazione tra acciaio e zinco, infatti, fa sì che il secondo si ossidi in favore del primo, fungendo in tal modo da pellicola protettiva. In commercio troviamo tantissimi profili, paletti, rosoni, riccioli, pannelli, lamiere sulla quali fare incisioni laser. Per questo motivo, possiamo sbizzarrirci e creare qualsiasi lavorazione dalla più artistica ed elaborata alla più moderna con profili semplici e lineari, concludendo l’opera con la verniciatura classica o a polveri, scegliendo tra una vasta gamma di colori.

Cancello in ferro lamierato con disegno

Acciaio inox

È probabile che tu abbia già sentito parlare dell’acciaio inossidabile, ma ti sei davvero preso il tempo per capire meglio cosa sia in realtà? Per i principianti, l’acciaio inossidabile o inox è un termine generico che racchiude diversi tipi di acciaio. Come altri acciai, quello inossidabile è composto da ferro e carbonio all’interno di un processo a due fasi. Ma ciò che rende questo tipo diverso dagli altri è l’aggiunta di cromo e altri elementi di lega differenzianti come il nichel, che lo rendono molto resistente alla corrosione. 

Quando il cromo viene aggiunto all’acciaio durante la produzione, si forma un ossido di cromo che funge da superficie protettiva e impedisce all’umidità e all’aria di causare la ruggine, da cui il nome di acciaio inossidabile. 

Lo scegliamo quando vogliamo dare un’impronta moderna all’edificio, i profili a disposizione sul mercato sono principalmente tondi, squadrati e lamiere che si prestano particolarmente per questo fine, ma soprattutto lo scegliamo per la peculiarità del suo naturale colore argentato (possiamo averlo con finitura grezza, satinata o lucida) che trasmette eleganza e modernità.

Acciaio corten

L’acciaio corten è sempre più apprezzato e utilizzato nell’edilizia. La sua particolarità è costituita dalla patina protettiva che si crea sulla sua superficie e gli dona il caratteristico colore bruno ruggine. Questa patina protettiva, in normali condizioni ambientali, si forma in circa 18-36 mesi e il suo colore varia da un arancio iniziale fino ad una colorazione bruno-rossastra. È quella che viene comunemente definita “ruggine” ma che per il corten, proprio per le sue caratteristiche cromatiche (unite a quelle funzionali), è protettiva e si presta alle più svariate soluzioni progettuali. 

Non solo. Se questa patina viene scalfita, il processo di ossidazione riparte fino a costruire una nuova protezione. È per questo che il corten è un materiale che “vive e si autoprotegge”. In commercio si trovano profili piatti, scatolari e lamiere che generalmente si utilizzano per costruire manufatti dalle linee moderne ma il particolare colore bruno ruggine si adatta perfettamente nei centri storici, musei e case tradizionali in quanto rievoca all’occhio di chi guarda “l’antico” di un tempo.

Corten Cancello

La scelta dell’apertura per vari tipi di cancelli: ecco la varietà di selezione

Il secondo passo consiste nella scelta dell’apertura. Questa scelta generalmente si fa seguendo le proprie esigenze, ma anche in base allo spazio e ai materiali che abbiamo a disposizione. Il cancello potrà perciò essere a un’anta, a due ante, a due ante con porta pedonale inclusa, scorrevole, scorrevole con porta pedonale inclusa, potrà avere apertura manuale, apertura elettrica oppure apertura automatica con motore. 

Forma e stile: come decorare tutti i tipi di cancelli

Una volta scelto, in base ai propri gusti e alle proprie esigenze, quale materiale utilizzare e il tipo di apertura il terzo passo è decidere che forma e che stile dare al proprio cancello. Sarà il materiale stesso a indirizzarci in questa scelta. 

Infatti, con il ferro abbiamo la possibilità di scegliere un telaio con forma dritta o sagomata. Inoltre, possiamo optare per diversi tipi di steccato, sia verticale che orizzontale, che può essere liscio o martellato sui lati. Abbiamo la possibilità di utilizzare vari tipi di paletti forgiati con motivi diversi e di impiegare la lamiera per pannellare tutto il cancello, aumentando così la privacy, o solo nella parte bassa, soluzione ideale se si hanno animali. La lamiera, a sua volta, può essere incisa al laser con il disegno che preferiamo o personalizzata con un motivo specifico.

Oppure possiamo optare per profili lineari se desideriamo qualcosa di semplice, elegante e moderno. Con l’acciaio inox e l’acciaio corten, i profili disponibili includono tubolari, scatolati, piatti e lamiere. Se scegliamo l’acciaio inox, sarà sicuramente per il suo colore particolare e per dare all’edificio un’impronta moderna, sebbene sia poco indicato in un contesto tradizionale. D’altra parte, l’acciaio corten verrà scelto per la sua colorazione caratteristica, ideale per valorizzare un edificio storico con il suo “effetto ruggine” o per creare un contrasto in un edificio moderno.

Cancello con disegno

La scelta del colore: l’ultima scelta da fare

Il quarto e ultimo passo, nel caso del ferro, è la scelta del colore. In commercio troviamo una vasta gamma di colori, dai classici RAL alle vernici metallizzate, oppure possiamo optare per la verniciatura a polveri. Diversamente dai processi di rivestimento con vernici epossidiche liquide, la verniciatura a polveri si effettua a secco, utilizzando polveri colorate a base di resine sintetiche. 

In questo caso, il veicolo di trasporto è l’aria, la quale si miscela alla polvere all’interno di una apposita pistola elettrostatica. L’adesione della polvere alla superficie avviene grazie all’effetto elettrostatico, poiché la polvere viene caricata elettricamente mentre il materiale da rivestire viene messo a massa.

Dopo il rivestimento, l’oggetto verniciato si inserisce in un forno dove subisce un processo di “cottura” per un tempo prestabilito, in funzione del tipo e del colore della vernice usata. All’interno del forno, la polvere fonde e si polimerizza, formando uno strato aderente e spesso. Al termine del processo di indurimento, essiccazione e raffreddamento, si ottiene una finitura resistente alle screpolature, ai graffi, alle scheggiature e allo scolorimento.

Questi esempi mostrano come i cancelli non siano solo punti di accesso, ma veri e propri componenti dell’espressione estetica di una proprietà, capaci di trasmettere stile e personalità.

Hai scoperto tutti i vantaggi e le caratteristiche dei diversi tipi di cancelli nella nostra guida. Ora, non perdere l’opportunità di trovare il cancello perfetto per la tua casa o azienda. Scopri i cancelli di Saderi Metal Art. Con noi, il tuo nuovo cancello sarà non solo una soluzione di sicurezza, ma un vero e proprio complemento estetico che arricchisce l’ambiente circostante.